Stampa questa pagina

Sarajevo Film Festival

Il Sarajevo Film, uno dei più conosciuti film festival nel sud-est Europa, nato durante l'assedio di Sarajevo nel 1995, è divenuto un imprescindibile appuntamento cinematografico europeo.

Il venticinquesimo Sarajevo Film Festival si svolgerà da venerdì 16 a sabato 23 agosto con 270 film suddivisi in 18 programmi, provenienti da 56 paesi con ben 68 opere in prima mondiale. In più decine di ospiti, come il premio Oscar messicano Alejandro Gonzalez Inarritu che ritirerà il Cuore di Sarajevo onorario, e centinaia di addetti ai lavori di Cinelink o i giovani partecipanti al Talent Campus.

Per l'inaugurazione è stato scelto “Son–Sin”, secondo lungometraggio della bosniaca Ines Tanović dopo “Our Everyday Life”. In gara spicca anche “Heidi” del romeno Cãtãlin Mitulescu, il “Round – V krag” del bulgaro Stephan Komandarev, “Cat in the Wall – Kotka v stenata di Mina Mileva e Vesela Kazakova, “Mo” di Radu Dragomir, “Open Door” dell'albanese Florenc Papas. Reduci rispettivamente dal concorso di Berlino e dalla Quinzaine des realisateurs di Cannes sono “A Tale of Three Sisters - Kiz kardeşler” del turco Emin Alper e “And Then We Danced” del georgiano Levan Akin. Completa la competizione “Take Me Somewhere Nice” di Ena Sendijarević. Sono 16 i titoli che si contendono i premi nella sempre interessante sezione documentari. Il più curioso sulla carta è “A small Documentary about 3 Letters - Mali dokumentarni film o 3 pisma” del musicista Goran Bregović. Da ricordare anche “Daughter of Camorra - Figlia di camorra” di Siniša Gačić, coproduzione Slovenia / Italia, e il turco “Queen Lear - Kralİçe Lear” di Pelin Esmer.

Fonte: Sarajevo Film Festival

Ultima modifica il Lunedì, 12 Agosto 2019 04:47