Contrasto alla violenza di genere

La violenza contro le donne, denominata anche violenza di genere, è riconosciuta come un problema di violazione dei diritti umani (ONU, Consiglio d'Europa) e come un problema di salute pubblica (OMS).  Da anni la Regione Marche è attiva nel contrastare la violenza sulle donne. La Legge regionale 11 novembre 2008, n.32 avente ad oggetto “Interventi contro la violenza sulle donne” ha definito le funzioni della Regione, quali:

  • promuovere iniziative di prevenzione della violenza sulle donne;
  • assicurare alle donne maltrattate un sostegno “per consentire loro di recuperare e rafforzare la propria autonomia, materiale e psicologica”;
  • garantire adeguata accoglienza, protezione, solidarietà, sostegno e soccorso alle persone vittime di violenza fisiche, sessuali e piscologiche, di persecuzioni o vittime di minaccia di tali atti, indipendentemente dalla loro cittadinanza; 
  • promuovere e sostenere l’attività dei Centri Antiviolenza, uno per ogni territorio provinciale, e delle Case di Accoglienza (ad indirizzo anonimo);
  • promuovere la formazione specifica del personale;
  • raccogliere ed elaborare i dati relativi al fenomeno della violenza attraverso l’Osservatorio Regionale delle Politiche Sociali.

Per maggiori informazioni sulla Prevenzione e Contrasto alla violenza di genere visita il sito.

Per maggiori informazioni sui Centri Antiviolenza rivolgersi agli Ambiti Territoriali Sociali di appartenenza.

Per consultare elenco delle Case di Accoglienza visita il sito.

Fonte: Regione Marche

Ultima modifica il Giovedì, 13 Settembre 2018 16:29