Esenzione ticket

Il ticket è il costo che la legge prevede, a carico del cittadino, come contributo a partecipazione alla spesa sanitaria. Il ticket deve essere pagato per sostenere visite specialistiche, esami diagnostico-strumentali, prelievi e farmaci.

L’importo del ticket viene determinato in base alla fascia economica di reddito, individuata da una banca dati contenente i dati forniti annualmente dall'Agenzia delle Entrate e dall'INPS, sulla base delle dichiarazioni dei redditi dell'anno precedente (quindi relative ai redditi di due anni prima) e degli indicatori ISEE in corso di validità.

Non è più possibile autocertificare la propria fascia economica di reddito, il codice della fascia di reddito sarà già presente sulla ricetta. 

Il ticket sulle medicine si paga in farmacia mentre per le visite il ticket deve essere pagato PRIMA di fare la visita richiesta e deve essere poi presentato prima di accedere in ambulatorio. Sono a pagamento: visite mediche generali in ambulatorio e visite mediche specialistiche; ricovero in ospedale; vaccini facoltativi; esami del sangue; radiografie; ecografie; medicine.

Non tutti sono tenuti a pagare il ticket. In alcuni casi è possibile chiedere l'esenzione del ticket:

Recepimento della codifica nazionale delle condizioni di esenzione della partecipazione alla spesa.

Fonte: ASUR

Ultima modifica il Martedì, 31 Luglio 2018 12:51